domenica 28 gennaio 2007

ALMENO LUI RIDE...


Ma ve ne siete accorti??? Ah nooo??? Ve lo faccio notare io...

Un noto blog Operese (diciamo che in giro ve ne sono di più "eticamente" seri) aveva tempo fa lanciato l'idea dei lenzuoli bianchi...non sapete nulla??? Semplice, ve lo dico io: bisognava appendere fuori dal proprio balcone un lenzuolo bianco per dimostrare la propria contrarietà al campo nomadi ad Opera...



Cosa è successo???
Quasi nessuno ha appeso lenzuoli bianchi o similari alle proprie finestre (provare a fare un giro per le via di Opera per vedere) Per risposta??? L'autore del blog ha tolto il post con questa proposta, et voilà monsieur et madame, BIENVENUE!!!! Eheheheheheh bellissimo, semplicissimo... così si fa!!!

Il cammello ride, a me viene da piangere!!!!!!!

Compiti a casa?? Rileggiamoci tutti "1984" di George Orwell, che ne dite????

Ho provato, comunque, a chiedermi come mai nessuno delle "migliaia" di cittadini di Opera contrari al campo (queste per lo meno sono le cifre fornite da chi si è fatto portavoce del malcontento della popolazione) abbia appeso uno straccio di lenzuolo bianco al proprio balcone..Voi avete idee?? Qualcuno ne sa qualcosa??? Mi aiutate????

Io fatico a capire...però alcune ipotesi si possono formulare:

1 Il lenzuolo bianco non è più trendy come una volta, di conseguenza, non avendolo più in casa, che appendo al balcone????

2 Non lo appendo perchè i Rom potrebbero venire e rubare pure quello (e chi lo dice poi alla suocera che ho il corredo spaiato????)

3 Ho paura a fare vedere apertamente alla cittadinanza, o per lo meno ai vicini che mi conoscono, che sono un pò... diciamo...razzista???

4 Forse, ancora più semplice, i contrari al campo Rom non sono poi quelle "migliaia" tanto pubblicizzate e da cui alcuni traggono forza per le loro campagne accusatorie.

Aiutatemi vi prego, non riesco proprio a capire!!!!

8 commenti:

Franco Giusti ha detto...

Bè direi che la vittima operese per eccellenza di quello che definisci uno sport nazionale sono stato io e lo dicono i fatti.
Comunque complimeti per il blog ma non parlare di etica visto che esordisci attacando a destra e a manca. Mi viene il dubbio che se non ci fosse stato il mio di blog l'idea di aprirne uno non ti sarebbe passata neanche per la testa: la propaganda corre ai ripari (ma inutilmente).
Comunque l'iniziativa dei lenzuoli è stata ritirata da chi l'aveva proposta (non io nè il mio blog). Forse molti hanno paura di esporsi date le continue intimidazioni e insulti che arrivano dai "favorevoli". Comunque non vi preoccupate: ride bene chi ride ultimo. Soprattutto rideremo alle elezioni (se la giunta ci arriva)e sopratuutto dopo, quando molta gente di parte pagata con i soldi degli operesi se ne starà a casa.
Vi rispondo in questa sede perchè sul mio blog mi riservo di parlare di cose più serie che attaccare questa caricatura del mio spazio internet.
Saluti a tutti.

Franco lavocediopera.net

Il presidiante Ossequioso ha detto...

Con piacere rispondo al Sig. Giusti che ringrazio per aver voluto partecipare al mio blog.
Premetto che i Suoi interventi saranno sempre graditi.

Preferirei non intervenire personalmente, nei commenti ai miei post, mi piacerebbe le persone si parlassero creando così dibattiti costruttivi e a mio parere crescita culturale per la cittadinanza. Intervengo questa volta, sperando sia l'ultima, in quanto direttamente accusato.

Non faccio propaganda per nessuno, non sono pagato o finanziato (almeno per adesso, per il futuro potrei valutare proposte) da chicchessia e credo che definire poco seri i miei post sia una mancanza di rispetto nei confronti di chi li legge.

Per chiarezza ulteriore: seguire un'etica quando si svolge un servizio per i cittadini (a mio parere un blog lo è) non significa decidere di attaccare a destra o a sinistra a priori, mi lasci utilizzare l'espressione "per partito preso", vuol dire fare seriamente ciò che si è deciso di fare.

Per correttezza nei confronti di chi impiega del tempo a leggere i miei articoli, non posso togliere e censurare a mio piacere post, se un'iniziativa non va (e non essendo Lei l'autore non capisco proprio perchè avere paura a dirlo) semplicemente comunico che l'iniziativa non ha avuto esito positivo, magari adducendo anche le motivazioni; non trovate più interessante e soprattutto onesta questa modalità??

Mi ha sempre un pò spaventato (forse ricordi di tempi non troppo lontani in Italia e presenti attualmente in molte parti del mondo) chi arbitrariamente scegliesse, togliesse, nominasse, costruisse, giustiziasse in base ai propri umori.

A differenza Sua io vedo con piacere la nascita spontanea di blog, sono sintomo di vivacità nella cittadinanza. Se il mio o il Suo blog faranno sorgere altri blog sul territorio bisognerà solamente brindare col miglior vino che teniamo in cantina per i momenti speciali!!!! Sempre ai tempi di quell'Italia di cui sopra, la vivacità culturale non era ben vista e veniva accolta a suon di manganelli. Mi piace la libertà, il fatto che la gente possa farsi una propria idea ed esprimerla (non dimenticando mai l'educazione) e non seguire necessariamente quello che io, Lei o quant'altri possiamo dire.

Detto questo e chiedendole scusa per il tempo rubatoLe, La esorto con piacere e cordialità ad occuparsi di cose ben più serie che queste stupidaggini di propaganda quali la serietà nei confronti di chi presta un "servizio" per la cittadinanza e la sorveglianza su quegli elementi fondamentali di un paese "civile" e democratico.

Il presidiante ossequioso

P.s. non conosco la Sua età Sig. Giusti, ma non è rilevante, la inviterei comunque, visto la mia, a volermi usare quella gentilezza di altri tempi ormai, che consiste nel dare del lei a persone che non si conoscono.

pino ha detto...

Eheheh...caro Presidente Ossequioso,
ci ha beccato in pieno!
Dopo tante cose riuscite ci siamo dovuti piegare davanti ad un lenzuolo bianco.
Ho letto le 4 opzioni che ha proposto per dare una risposta davanti a tale sfacelo...non so quale sia la corretta (personalmente potrei propendere per la 1 visto che manca anche a me) ma lascio ai lettori l'ardua sentenza.
L'unico dato che le posso snocciolare è che solo nell'ultimo corteo datato 19 Gennaio c'erano più di mille persone a sfilare con noi.
Se considera che a mettere la faccia in qualsiasi manifestazione c'è solo una sparuta minoranza e se considera che Opera è formata da meno di 14.000 abitanti, credo possa ammettere che sul campo nomadi, probabilmente, la maggioranza della popolazione sia d'accordo con le mie (nostre) posizioni.
Detto questo lei può continuare ad usare il sarcasmo per denigrare le altre persone (tra cui l'autore de lavocediopera.net a quanto pare)e può anche fare intendere che il tutto sia semplicemente una protesta di pochi cittadini.
C'è libertà di pensiero (sempre), parola ed opinione (molto meno) ed ognuno per quel che mi riguarda può dire ciò che vuole...ma non lo faccia sapere a Mastella.

Saluti
Pino Pozzoli

pino ha detto...

Pardon per il Presidente...intendevo Presidiante... :-)

patrizio ponti ha detto...

ho appena letto per la prima volta questo blog: interessante
faccio parte del comitato festa dei popoli da 5 anni a questa parte, ma adesso risiedo temporaneamentre all'estero, quindi ho vissuto solo in parte le iniziative organizzate; comunque rispondo ad alcune questioni, visto che nessuno dei miei amici l'ha fatto.

Presidiante Ossequioso. >Ma il comitato "festa dei popoli" che fa???? >Perchè non si sente in giro??? So che organizza >delle attività, ma per poterne fare parte e >parteciparvi??? Come scritto sopra non vado in >chiesa e non mi va di doverci entrare per >volere fare qualcosa per il mio comune (visto >che vivo in uno stato laico) ma anche lì >davvero non capisco...

-->il comitato cerca di fare 2 tipi di iniziative: 1) attività di volontariato utili per i rom e
2) attività culturali rivolte a tutti

per quanto riguarda il volontariato è chiaro che oltre a cercare di risolvere dei piccoli problemi quotidiani, si cerca di far sentire queste persone degli esseri umani, è semplicemente un "incontro". Comunque, doposcuola con i bambini, corso di italiano e cose del genere, adesso non mi dilungo. Io domenica sono andato al campo e non ho fatto nulla, a parte arricchirmi umanamente. Le attività di sensibilizzazione e confronto sulle tematiche dell'incontro multi/poli/...culturale non sono nate oggi ma 5 anni fa appunto, l'elenco è abbastanza lungo.
Volevo precisare che molti di noi non sono cattolici e io stesso non vado in chiesa, però collaboro con qualsiasi persona o ente con cui condivido almeno delle linee di fondo, senza pregiudizi. Tra l'altro se gli unici spazi che vengono messi a disposizione sono quelli della parrocchia... si ringrazia e si collabora in amicizia, ma nessuno è spinto a convertirsi! Ah, e non bisogna entrare in chiesa, ma negli spazi dell'oratorio

P.O.>Ma per entrare a far parte di questo >comitato??? Bisogna fare parte di qualche >"cupola"??? ...
> non vedo pubblicità
>in giro, non riesco a trovare nessuno, ma come >si faaaaa????????? Come faccio in sostanza a >dare una mano in questa vicenda per pulirmi un >pò la mia coscienza zozza e maleodorante????

-->non siamo di nessuna cupola: ci sono persone di idee politiche diverse (beh dai, nessuno della lega..), atei e cattolici (e un paio di pseudobuddisti) e così via. Sabato mattina eravamo al mercato per la giornata della memoria. Stasera (mercoledì) c'è la riunione in oratorio, ore 19.00. Domani riparto per la Spagna ma se oggi mi vuole contattare la mia mail è patrizio_ponti@yahoo.it
Questo fatto della coscienza da pulire mi suscita un'altra riflessione: siamo un gruppo di persone che fa volontariato da vari anni in vari ambiti e non ci siamo mossi solo per l'emergenza dei "poveri" rom... speriamo che la spinta non si esaurisca il 31 marzo, altrimenti tutta questa storia non sarà servita a niente.
Ci siamo sentiti pure accusare (che ridicolaggine, quasi non vale la pena rispondere) di pensare ai rom e non agli italiani: a parte l'assurdità del confronto, sono anni che dedichiamo molto del nostro tempo in vari ambiti del volontariato (ma non dico che siamo gli unici) che non sto ad elencare perchè non è bello rinfacciare queste cose, però invito le persone che fanno ste accuse ad informarsi un po' di più; anzi no, consiglio di contare fino a 10 prima di parlare, così evitano figuracce.
Altra accusa è quella di essere strumentalizzati dalla giunta. Il rischio c'è e lo sappiamo, ma non siamo certo dei burattini nelle loro mani. Ci siamo trovati spesso in disaccordo con la giunta e non l'abbiamo mai nascosto, così come non condividiamo alcune loro posizioni e maniere di gestire la questione rom e, ribadisco, non solo oggi, ma da 5 anni a questa parte anche su altre cose.

P.O.>Ho scritto a un loro rappresentante ma ancora >non ho ricevuto risposta....non gradiranno >quanto scrivo??? BOOOHHHHH

-->il rappresentante in questione mi aveva detto di questo suo contatto, ma forse è un po' troppo sotto pressione ultimamente e si è lasciata sfuggire questa cosa. cmq a quanto ho capito il suo blog è frequentato, letto, ed è diffusa la conoscenza dello stesso da parte nostra, ma a parte questo, cosa ci sta proponendo? se è per la sua partecipazione personale ho già risposto sopra.

grazie mille

patrizio ponti

Goran Markovic ha detto...

ONESTA' INTELLETTUALE DI FRANCO GIUSTI: a 10 giorni dalla scadenza naturale del suo sondaggio "vuoi il campo nomadi a Opera" l'ha bloccato per la paura che il no superasse il sì... poi la storia dell'articolo ritirato come il suo lenzuolo... a me 'sto Franco pare proprio un militante che si cela dietro la maschera della pacatezza e dell'indipendenza e poi censura le cose a lui scomode... Tornando a noi, stasera c'è "La festa dlla birra" (dovrebbe chiamarsi la festa dell'intolleranza, dell'illegalità... che centra la birra?) organizzata dai presidianti. Ritengo sia una cosa gravissima. Non hanno i permessi nè di occupare suolo pubblico nè di vendere alcolici nè di fare festa. La polizia?

Franco Giusti ha detto...

Per Matkovic: ho dovuto bloccare il sondaggio di cui dici perchè ho appurato che la disonestà è avvenuta nei confronti del sondaggio. Qualche angioletto a favore del campo continuava a rivotare ripetutamente (è testimoniato dai numeri i.p. che mi elenca il sito): piuttosto che farlo truccare da altri, che hanno evidentemente tempo da perdere, ho preferito chiudere il sondaggio di cui parli: bella correttezza cari buonisti perditempo sabotatori!
Ribadisco sulla mia militanza che non sono iscritto a nessun partito e sulla censura da te paventata penso ti possano rispondere tanti favorevoli al campo di cui ho pubblicato i commenti: lo testimonia quasi ogni post del blog. Ecco dimostrata la tua malafede: evidentemente ti da fastidio che ci sia una voce che non la pensa come te.
lavocediopera.net

SCACCO MATTO ha detto...

questo è assurdo le intimidazioni dai "favorevoli"?
FRANCO GIUSTI sei circondato da dlinquenti e neanche lo sai... però attento perchè questa volta ce li hai amici, ma la prossima?